Variante parziale del Piano Stralcio di Bacino per l’Assetto Idrogeologico “Fenomeni gravitativi e processi erosivi”

bannerSx

La Regione Abruzzo con Delibera di Giunta Regionale n. 355 del 29.06.2017, pubblicata sul BURA n.31 del 02.08.2017, ha adottato, ai sensi e per gli effetti dell’art.6 bis comma 6, della L.R. 18/1983 s.m.i. e dell’art.13 della L.R. 81/1998 s.m.i., il progetto di I Variante parziale del Piano Stralcio di Bacino per l’Assetto Idrogeologico “Fenomeni gravitativi e processi erosivi” riferito ai bacini di rilievo regionale dell’Abruzzo e al territorio regionale ricompreso nel Bacino Interregionale del Fiume Sangro.Pertanto a partire dal 2 Agosto 2017, sono imposte le misure di salvaguardia di cui alle Norme di Attuazione del Piano, nelle aree a pericolosità molto elevata (P3), elevata (P2) e da scarpata (Ps).

Ai fini della tutela della pubblica incolumità e di una corretta pianificazione di Bacino, sono sospese le attività di trasformazione urbanistica in contrasto con le vigenti Norme di Attuazione del Piano relative alle aree classificate P3, P2 e Ps come evidenziato nello specifico Elaborato cartografico Allegato II-B – Carta della Pericolosità, scaricabile dal sito della Regione Abruzzo al seguente link:

http://www.regione.abruzzo.it/sites/default/files/DGR/DGR355-2017/Allegato-IIB-Pericolosita.zip

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *